Amo le luci calde

Standard

La mia Canon, il fuoco, il sole al tramonto d’estate. Amo quelle sfumature dal giallo al rosso che passano tutte le note dell’arancio, amo guardarti alla luce delle candele. Amo le luci soffuse, quelle che non fanno rumore, che cullano assieme ad una musica jazz una serata tranquilla su una poltrona sdrucita, amo il fumo che emana la sigaretta lasciata lì ad illuminare il tuo profilo nudo. Amo le suggestioni che sanno dare le lampade verso il soffitto, l’immaginario e immaginifico senso delle cose riflesse, riviste, proiettate, proiettate tra i pensieri importanti e altri meno.

Amo le luci calde perché mi ricordano te. I tuoi abbracci. Il tuo sorriso. Il tuo colore. Il tuo calore.

Annunci

Maleficent – La strega dal cuore tenero

Standard

Miei cari, nonostante il mio brutto carattere e le numerose inculate ricevute dalla vita, continuo a emozionarmi per le piccole cose. Tornando a casa, io e lo zar abbiamo parlato di mille cose, come nostro solito, e ad un tratto ho sentito un calore inaspettato nel petto, una forza immane ha pervaso il mio corpo facendomi realizzare cosa stesse accadendo: stavamo bene. Bene, nonostante i ritmi frenetici, la stanchezza, lo stress, i problemi, le famiglie, le aspettative e tutto il resto.

Mi è esploso il cuore. Ho realizzato che lui c’era, per me, e io ci volevo essere per lui. Tutto all’improvviso, come un treno in faccia. E quindi ho lasciato andare, ho ricominciato a fluire. Nonostante le dighe costruite fino a quel momento per evitare l’inondazione. Ormai è tardi.

La bellezza

Standard

Le lancette alle sei in punto. Il sorriso di un neonato. Il profumo di biscotti. Il rumore della pioggia quando sei sotto le coperte. La voce di Liza Minnelli. I ricci di Natalie Portman. Le dita lunghe e sottili. La seta. La conoscenza. Il momento dopo l’orgasmo. Un bagno caldo.

Quella fossetta che si forma solo quando sorridi sinceramente.