La Svolta

Standard

È questo il nome del ristorante che ospiterà la presentazione del mio libro. Non credo molto al destino, ma stavolta mi sa che qualcosa sotto c’è. Il 29 maggio 2016 uscirà “Il passato è un campo di addestramento – Storia di Lei”.

Immagine

Ieri piangevo. Oggi sono soddisfatta. Il 29 avrò le gambe tremanti ed il cuore in gola, vedrò la copertina, la mia biografia all’interno e capirò finalmente che tutto questo è vero. E sta succedendo a me. E devo ridere, festeggiare ed essere fiera di me. Me lo merito.

Ora perdo un momento tutta la maturità accumulata negli ultimi 20 anni e torno ad averne sei e a dire tutto quello che voglio, perché, vaffanculo, ho troppi pesi sullo stomaco e se le canzoni pop anni 90 insegnano qualcosa è il momento di mettere in pratica ciò che ho imparato:

  • Alla mia comitiva di Caserta che mi ha rovinato la post adolescenza;
  • Alle mie compagne di classe delle superiori, la cui massima ambizione è stata sistemarsi con un avvocato o un dottore e appendere le proprie capacità al chiodo per relegarsi dietro i fornelli o in un centro estetico;
  • Ad Amalia che mi ha insegnato il doppio gioco come stile di vita;
  • A Carmen che ha preferito lasciarsi alle spalle un legame fraterno per credere a chi invece l’ha pugnalata alle spalle;
  • Ad Ambra che pensava di essere migliore di me;
  • A Bender, compagno di bevute e storico assente nei momenti salienti della mia vita;
  • A Gaetano, perché è proprio a Bologna che coronerò il mio sogno;
  • Ai miei ex, convinti che non avrei realizzato mai niente nella vita;
  • A Marya che, sono certa, ha provato a prendermi la storia e cancellarla con la speranza di cancellare anche me dalla sua vita;
  • A tutti quelli che non ci contavano, compresa me stessa, perché è impossibile. E invece non lo è;
  • A tutti gli altri che ci hanno sempre sperato, ma che non ci hanno creduto, senza immaginare tutto questo;
  • A chi continua a criticarmi, a parlarmi alle spalle, a cercare di convincere il mio ragazzo a lasciarmi e a buttarmi addosso letame come se niente fosse;
  • A chi da lontano continua a “leggermi, come sempre, avidamente”. Tagliat’ e capill e bà a faticà;
  • E ultimo, ma fondamentale, ad Enzo. Senza di Lui niente sarebbe mai nato e forse lasciarmelo alle spalle è stata la vera Svolta.

A tutti loro solo una cosa voglio dire:

keep-calm-and-vafammocc-6

Gne. Gne. Gne.

E dopo questa dimostrazione di IMMATURITÀ, miei cari, una canzone che descrive esattamente la mia età in questo momento ed il momento che sto vivendo. Io la definirei una risposta educata ad Hello di Adele. Buon divertimento.

Peace and love!

For all the times that you rain on my parade – Per ogni volta che mi rovini i piani
And all the clubs you get in using my name – E in tutti i club in cui entri a nome mio
You think you broke my heart, oh, girl for goodness’ sake – Pensi di avermi spezzato il cuore, oh, ragazza per carità
You think I’m crying on my own. Well, I ain’t – Pensi che io stia piangendo. Beh non lo sto facendo

And I didn’t wanna write a song – E non ho voluto scrivere una canzone
‘Cause I didn’t want anyone thinking I still care. I don’t – Perché non volevo che nessuno pensasse che ancora mi interessa. No
But you still hit my phone up – Ma ancora mi chiami al telefono
And, baby, I be movin’ on – E, baby, io vado avanti
And I think you should be somethin’ I don’t wanna hold back – E credo che dovresti fare qualcosa. Non voglio trattenerti
Maybe you should know that – forse dovresti saperlo

My mama don’t like you and she likes everyone – A mia mamma non piaci e a lei piacciono tutti
And I never like to admit that I was wrong – E non ho mai piace ammettere che mi sbagliavo
And I’ve been so caught up in my job – E sono stato così preso nel mio lavoro
Didn’t see what’s going on – Da non aver visto cosa sta accadendo
But now I know – Ma ora so
I’m better sleeping on my own – sto meglio dormendo da solo

‘Cause if you like the way you look that much – Perché se ti piace il tuo modo di apparire
Oh, baby, you should go and love yourself – Oh, baby, dovresti andare e amare te stessa
And if you think that I’m still holdin’ on to somethin’ – E se pensi che mi stia ancora aggrappando a qualcosa
You should go and love yourself – Dovresti andare e amare te stessa

And when you told me that you hated my friends – E quando mi hai detto che odiavi miei amici
The only problem was with you and not them – L’unico problema era con te e non con loro
And every time you told me my opinion was wrong – E ogni volta che mi ha detto la mia opinione era sbagliata
And tried to make me forget where I came from – E hai cercato di farmi dimenticare da dove vengo

 

For all the times that you made me feel small – Per tutte le volte che mi hai fatto sentire piccolo
I fell in love. Now I feel nothin’ at all – Mi sono innamorato. Ora non sento più niente
And never felt so low when I was vulnerable – E non mi sono mai sentito così giù quando ero vulnerabile
Was I a fool to let you break down my walls? – Ero uno stupido a lasciarti abbattere i miei muri?

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...