Non ti piace?

Standard

Non leggerlo.

Qualche anno fa cominciai a leggere Terra! di Stefano Benni. Io amo Stefano Benni. Tutto quello che scrive, fosse anche uno stato di Facebook, per me è oro colato. Terra! cominciai a leggerlo carica di aspettative e buone intenzioni. Arrivata a più della metà del libro, mi sentivo fiacca. La narrazione era lenta, piena di descrizioni superflue, macchinosa, mi stava annoiando terribilmente. Chiusi il libro e pensai: “È uno dei miei autori preferiti, forse è il primo dei miei autori preferiti. Come è possibile che non mi piaccia? Devo proseguire, magari è il mio stato d’animo attuale a non farmi apprezzare la bellezza del libro.”. arton17189Dopo qualche altra pagina letta in momenti diversi, arrivò la disfatta: Terra! non mi piace. Non è il Benni che mi piace, non è un argomento a me affine e non riesco proprio a capire come faccia la gente che legge il Benni di ora a trovarlo eccezionale. Quella fu la prima volta che lasciai un libro a metà senza finire di leggerlo.

Quando successe, mi dispiacque. Magari nelle ultime pagine avrebbe recuperato tutto quello che era stato lento e noioso nelle pagine precedenti. Magari Benni voleva proprio che fosse lento e macchinoso. Magari non ho capito cosa volesse dire e per quale motivo lo avesse scritto. Fatto sta che non sono andata da Stefano Benni a dirgli HAI SCRITTO UN LIBRO DI MERDA, perché non ne ho nessun diritto. Il libro lo ha scritto per qualcuno che avrebbe dovuto recepire il messaggio, lo stesso messaggio che non sono riuscita a cogliere per una mia limitatezza, che ho riconosciuto e con cui convivo senza alcun problema. Scrivergli una mail di insulti perché il suo libro non mi è piaciuto sarebbe stato idiota per svariati motivi: il primo è che una critica basata sul gusto lascia il tempo che trova. Un’altra persona avrebbe potuto considerarlo il libro più bello mai letto nella vita e le mie considerazioni sarebbero finite nel cestino. Il secondo è che non avrei fatto in modo che Benni smettesse di scrivere cose che non mi piacciono. Se il buon Stefano avesse continuato a scrivere in un modo che non era di mio gradimento, avrei smesso di comprare i suoi libri, avrei smesso di seguirlo su Facebook e non lo avrei più considerato tra i miei autori preferiti, ma sarebbe finita lì. Senza rancore.

La vita è troppo breve per farsi certi problemi.

Annunci

Informazioni su Vix

“Il pensiero dell’altrove, magia, avventura, libertà, utopia e rock and roll”. Conservo lo spirito degli anni ’90 restando “A sei km di curve dalla vita”. Sono agnostica, di sinistra e pacifista salvo complicazioni: bramo il conflitto che genera confronto e crescita personale. Amo la libertà e l’arte in tutte le sue sfaccettature: la musica, il cinema, il teatro, la scrittura, la fotografia e la lettura. Ho pubblicato un libro: Il passato è un campo di addestramento. Storia di Lei. Se dovessi rinascere? USA, Anni ’60: pace, amore, psichedelia. Sputare sentenze non fa per me, evito ipocrisie ed inutili piagnistei. Per il resto, andate in pace.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...