La pagliuzza e la trave

Standard

Non sono una persona religiosa. Ho smesso di seguire la religione quando al funerale di uno dei miei migliori amici ho sentito pronunciare le stesse parole dette in occasione della dipartita di un malavitoso del paese, con identica commozione e mestizia. Ho completato la lista dei sacramenti, nonostante tutto: battesimo, confessione, comunione e cresima, ce li ho tutti. Ho iniziato a dubitare della mia fede proprio durante il catechismo per la cresima, quando alle mie domande morali la risposta che ricevevo dal diacono era: “Perché è fede.”. Non mi hai detto niente, caro Fra Pellino (si chiamava Don Elpidio, ma chiamarlo col cognome mi fa ridere). Non mi hai spiegato proprio una ceppa. Mi hai solo detto: “Credi.”. È una parola, caro Fra Pellino. Non sono una mente scientifica, amo la filosofia e la letteratura, ma farsi delle domande è legittimo, soprattutto per gli umanisti. Tutto inutile. Fra Pellino glissava elegantemente sulle domande ostiche invitandoci a cercare le risposte nella preghiera e nella Bibbia. Non vi nascondo che pregavo, ragazzi, lo facevo prima di andare a dormire, quando vedevo l’asticella del gasolio vicina alla fine in una buia strada di campagna o quando avrei voluto evitare di incontrare della brutta gente sul mio cammino. A volte le mie preghiere venivano esaudite, altre volte mi sono attaccata al tram. Quindi, seguendo il consiglio del diacono, mi sono buttata a capofitto nel libro più bello del mondo (secondo fonti religiosamente schierate). Superata la parte del “E fu sera e fu mattina, terzo, quarto, quinto giorno” arrivai a tutta la discendenza di Abramo, ma di risposte ne trovai zero. Poi giunse “la luce”: i Vangeli. “Caspita” dissi fra me e me “Ogni volta che Gesù usciva di casa succedeva qualcosa di straordinario! Che uomo dalle mille risorse!”. Quindi arriviamo alla parte interessante: le parabole. Ne ricordo una manciata, ma riconosco la superiorità morale di chi le ha scritte. Uno tra i tanti insegnamenti che mi è rimasto è quello del “discorso della pianura”, se non ricordo male: “Togli la trave dal tuo occhio e allora potrai togliere la pagliuzza dall’occhio di tuo fratello.”. Insomma, pensa a quello che fai tu, prima di redarguire il prossimo, che è un insegnamento VITALE. Poi c’è la parabola della zizzania, secondo cui l’erba cattiva cresce assieme all’erba buona, ma al momento del raccolto l’erba buona viene salvata e quella cattiva bruciata; insomma, tutte cose molto interessanti che i buoni cattolici dovrebbero sapere e praticare.

Il Figlio dell’uomo manderà i suoi angeli, i quali raccoglieranno dal suo regno tutti gli scandali e tutti gli operatori di iniquità e li getteranno nella fornace ardente dove sarà pianto e stridore di denti.

Insomma, si capisce che c’è poco da scherzare col Padreterno, questo stridore di denti è una cosa tremenda. Certo è che chi si professa credente certe cose dovrebbe conoscerle ed applicarle giorno dopo giorno. Mi rendo conto della difficoltà palese di farlo, in un’epoca in cui giudichiamo tutto e tutti con Likes, recensioni e commenti non richiesti. Questo nuovo regime, tuttavia, ci fa capire che siamo tutti sotto lo stesso cielo: io, voi, Lady Gaga, Pippo Baudo, tutti giudici e tutti giudicati. E mai è esistito uno strumento più democratico della rete: se possono parlare liberamente Adinolfi e Salvini, può farlo chiunque.

E comunque, per la cronaca, la mia parte preferita della Bibbia è l’Apocalisse. Leggetela, ne vale la pena.

Annunci

Informazioni su Vix

“Il pensiero dell’altrove, magia, avventura, libertà, utopia e rock and roll”. Conservo lo spirito degli anni ’90 restando “A sei km di curve dalla vita”. Sono agnostica, di sinistra e pacifista salvo complicazioni: bramo il conflitto che genera confronto e crescita personale. Amo la libertà e l’arte in tutte le sue sfaccettature: la musica, il cinema, il teatro, la scrittura, la fotografia e la lettura. Ho pubblicato un libro: Il passato è un campo di addestramento. Storia di Lei. Se dovessi rinascere? USA, Anni ’60: pace, amore, psichedelia. Sputare sentenze non fa per me, evito ipocrisie ed inutili piagnistei. Per il resto, andate in pace.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...