Archivi tag: novità

Ritorno alle origini

Standard

On Air: Paint the sky with stars – Enya

È un periodo pieno di sorprese, direbbe Samuele Bersani. Quelle sorprese che per anni ho cercato, ho provato a far intuire, ho reso reali al posto di chi avrebbe potuto farlo.

IMG-20171129-WA0032

Sorprese che migliorano la giornata, che splendono e fanno splendere. Sorprese che mi portano a viaggiare fino a Frosinone per regalare e regalarmi dei momenti di felicità. Sorprese che mi fanno riscoprire lati di me che ho combattuto in tutti i modi, spingendoli sul fondo lasciando emergere solo il nero pece. Armando si è rivelato essere una persona genuina, vera. Mi ha dato una testata metaforica e mi ha detto: “Riprenditi te stessa!”. Si, ma io sclero. “E non sclerare! Ridi! Smetti di preoccuparti e vivi!”.

E così mi sono buttata tra le strade di Brussels sotto la neve con il sorriso e gli stivali pieni di fango, ho bevuto pinte di birra ridendo a gran voce e biascicando in un inglese spagnoleggiante, ho abbracciato forte la mia migliore amica tra le stradine di Brugges e mi sono lasciata inebriare dall’odore della libertà forte, potente, selvatica. Ma non è bastato. Ho voluto osare. Ho preso il treno da Roma a Frosinone ed20171203_121501 ho raggiunto Armando, per dirgli tutto quello che ho scoperto di me grazie a lui. Ho smesso di guardami le spalle ed ho ricominciato a guardare in avanti, al futuro, al sole in alto lasciandomi incantare dal suo calore. Ne è venuto fuori un weekend senza fiato, pieno, ricco, perso nel buio e nella luce di parole non dette, di racconti a bassa voce, di fotografie ingiallite e nuovi ricordi da mettere nell’album. Foglie cadute sul selciato, cicatrici mostrate con orgoglio e drammi mai condivisi con qualcuno al di fuori del proprio piccolo mondo blu della cameretta. Così, quando oggi Roberto mi ha chiesto: “Allora, com’è andata a Frosinone?”, ho recuperato dal baule uno dei miei sorrisi sinceri e gli ho risposto “Benissimo!”. E quando invece Doug ha deciso di rovinarmi la serata, gli ho semplicemente detto: “Ok, vafangul.”. Ed ho continuato per la mia strada.

 

 

I’m walking on sunshine, uo oh.

Annunci

Un cubo multitasking per proteggersi dalla tempesta

Standard

E poi ci sono quei giorni belli, pieni di vita, di sorrisi e di parole, di speranze e ricordi, di capelli, odori e scogliere e vento e mare e fragiflutti simili ad omini dei videogiochi. Sono giorni che tengo stretti, perché sono veri, intensi e senza fiato.

Sei arrivato in questo paese totalmente privo di certezze, hai preso una stanza non lontana da qui e mi hai aspettata. Mi hai presa e buttata nella tua vita, nella tua testa, sulla tua pelle, strofinandomi addosso tutto il bene e il male, schiaffeggiandomi con i drammi passati e i progetti futuri, guardandomi protetto da quelle ciglia lunghe che mal celano una tenerezza ed una bontà d’animo che viene fuori al primo contatto.

Narciso, parole di burro
si sciolgono sotto l’alito della passione
Narciso, trasparenza e mistero
cospargimi di olio alle mandorle e vanità, modellami

Raccontami le storie che ami inventare, spaventami
raccontami le nuove esaltanti vittorie
Conquistami, inventami
dammi un’altra identità
stordiscimi, disarmami e infine colpisci
abbracciami ed ubriacami di ironia e sensualità

Narciso, parole di burro
nascondono proverbiale egoismo nelle mie intenzioni
Narciso, sublime apparenza
ricoprimi di eleganti premure e sontuosità, ispirami.
Raccontami le storie che ami inventare, spaventami
Raccontami le nuove esaltanti vittorie
Conquistami, inventami, dammi un’altra identità
stordiscimi, disarmami e infine colpisci
abbracciami ed ubriacami di ironia e sensualità
abbracciami ed ubriacami di ironia e sensualità
Conquistami

Grazie Claudio, è stato un regalo meraviglioso averti qui.

WhatsApp Image 2017-08-22 at 14.53.49