Archivi tag: poesia

Come se

Standard

Come se, facendo più piano, si tenesse sopita la belva.
Come se, andando più lento, non riuscissi ugualmente a schiantarti.
Come se pensassi ad una vittoria come ad una valida alternativa alla quasi inevitabile sconfitta.
Come se ogni cosa in disordine acquisisse improvvisamente ordine nel suo caos.
Come se pensassi ad una cosa bella che è successa e la stessa cosa bella fosse stata una fregatura.
Come se stessi senza me stessa.

Annunci

Rimando ri-mando

Standard

Smaltisco a fatica il fiele del tuo cordoglio

L’ardire sordo di tutto il tuo orgoglio

Vorrei digerire ogni tuo sbaglio

Sputare decisa ogni mio abbaglio

Mi dicono e dico che starò meglio

Che ci penso ancora, ma non ti voglio

Che non piango, anzi sbadiglio

Che non esiste alcuno spiraglio

Delle tue scuse non ho neanche un foglio

Continui a ferirmi e non batto ciglio

Un cane che ringhia tenuto al guinzaglio

A questo dolore metterò un bavaglio

Lo lancerò via, lontano più di un miglio

Giù negli abissi e senza boccaglio

Nei bei ricordi mi immergo e scandaglio

Ma ad ogni sorriso rivivo il travaglio

Di tutta una storia mi hai lasciato un ritaglio

Difficilmente dimentico luglio

Ma divertita sorrido e deraglio

Mi sento viva, ma anche in subbuglio

Non ho bisogno di alcun dettaglio

Da quando mi hai detto che senza me è meglio

Nel cuore conservo un segno d’artiglio

Rivedo una foto, un muro, la scaglio

E non ne rimane che un riflesso spoglio

Decisa lo sfoglio, cancello, vai giù.

Non voglio perdere questo appunto

Standard

Uno squillo
Due squilli
Ci sei?
Non rispondi.
Dov’eri?
Dormivo.
Non credo,
Mi manchi.
Uno squillo due squilli
Rispondi?
No niente
Riprovo,
Richiamo
Assente
Latente.
Allora ti seguo,
Ti cerco
Ti trovo.
Un parco,
Un sorriso
Ti abbraccia
Ti vedo.
Uno squillo due squilli
Ci sei?
Sono a casa
E quello chi è?
Che cosa? Mi segui?
Riattacchi,
Richiamo.
Tre squilli,
Mi hai rotto.
Ti cerco,
Parliamo.
Tu gridi,
Non spieghi
Ti amo
Non vedi?
Non piangere,
Stringimi
Tu scappi
Reagisci.
Uno squillo
Due squilli
Nessuna risposta
Ti devo parlare
Sei a casa
Ti vedo
Una rosa
O la vita.
Tu tremi
Ti stringo
Ti manca il respiro
Implori
Con gli occhi
Mentre mi abbandoni.
Uno squillo
Due squilli
Telefono spento
Sei bella
Anche adesso
Li sul pavimento.
Uno squillo
Due squilli
Timore d’ assenza
Tre squilli
Uno sparo
Fine dipendenza.